Investigazioni "speciali"

Investigazioni a contrasto di attività di commercio clandestino

Il 27% dei consumatori ha acquistato, almeno una volta, prodotti illegali.

Investigazioni a contrasto di attività di commercio clandestino


Un’indagine della Confcommercio ha fatto emergere che, nel 2016, il 27% dei consumatori ha acquistato, almeno una volta, prodotti illegali, o ha utilizzato servizi offerti da soggetti non autorizzati.


Si segnala, altresì, l’incremento di acquisti illegali sul web.

Gli effetti dell’economia illegale che pesano di più sulle imprese sono: concorrenza sleale, riduzione del fatturato, perdita di appeal per la propria impresa.

Si pensi, per esempio, che il 13% degli italiani acquista pane venduto abusivamente da venditori posizionati lungo la strada, su mezzi non a norma, traducendosi in un danno economico per la categoria pari a 25 milioni di euro mensili.

Le investigazioni private vengono spesso condotte anche in ambiti della distribuzione più minuta, quali quello dei mercati rionali, dove molti banchi di vendita propongono merci brandizzate frutto di attività di sottrazione inventariale, o contraffazione.