Investigazioni per controllo dipendenti

Investigazioni su condotte di clientelismo e nepotismo

Le diverse fattispecie di conflitto di interesse.

Investigazioni su condotte di clientelismo e nepotismo


Si possono associare a questo fenomeno diverse fattispecie, dal conflitto di interessi (dove corruttore e corrotto sono la stessa persona) alla corruzione elettorale, dal peculato alle diverse forme di compravendita di decisioni (per esempio appalti, concessioni, licenze, sussidi e controlli addomesticati).


Il clientelismo può considerarsi un tipo di corruzione basato sul reciproco scambio di vantaggi tra almeno due soggetti: l’uno concede all’altro, come fossero beni di sua proprietà, accessibilità a servizi, posti di lavoro o altri benefici altrimenti non raggiungibili ma, come contropartita, gli chiede appoggio e collaborazione, per esempio attraverso altre prestazioni o benefici.

Il nepotismo integra una tipologia corruttiva in cui un soggetto dotato di un certo potere e autorità, come può essere un dirigente o un esponente aziendale apicale, privilegia, per esempio attraverso la sua assunzione, un secondo soggetto a prescindere dalle sue competenze e capacità per via della relazione familiare, amicale o affettiva che li lega.