Investigazioni per studi legali

Investigazioni in materia di diritto alla maternità

Normative a sostegno di maternità e paternità.

Investigazioni in materia di diritto alla maternità


La legge sul congedo parentale (53/2000) prevede l’istituzione dei congedi dei genitori in relazione alla generale finalità di promuovere il sostegno a maternità e paternità, basandosi sulla ratio di voler consentire loro di passare più tempo con i figli.


Il DLGS n. 151 del 2001, all’articolo 32, in attuazione di tale normativa, ha introdotto i congedi parentali disponendo che per ogni bambino, nei suoi primi 8 anni di vita, ciascun genitore ha diritto di astenersi dal lavoro.

Tali permessi sono aggiuntivi rispetto all’indennità di maternità che spetta alle lavoratrici dipendenti del settore privato, alle lavoratrici autonome o iscritte alla gestione separata dell’INPS.

L’intervento dell’investigatore privato viene richiesto per la verifica del corretto esercizio di tale facoltà essendosi, spesso, riscontrato l’illecito utilizzo di tali congedi da parte di chi, anziché passare il proprio tempo con il figlio, lo impiegava in un secondo lavoro.